1992: Le loro idee sono ancora vive [REPORT]

Nella serata di ieri, 19 luglio, si è tenuto l’evento “1992-Le loro idee sono ancora vive“. Abbiamo voluto come ospite il prof. Marcello Ravveduto, docente di Digital Public History nelle Università di Salerno e Modena e Reggio Emilia.

Si è fatta luce sul cambiamento che ha portato il 1992, anno terribile nella storia italiana, e non solo per le stragi di Capaci e Via D’Amelio, nella società italiana, soprattutto facendo luce sul ruolo dei media nel periodo pre e post 1992.

Abbiamo aperto la discussione al pubblico presente e siamo rimasti positivamente sorpresi dall’interesse nelle riflessioni proposte. Siamo partiti con una frase di Falcone: “Gli uomini passano, le idee restano”; abbiamo deciso di chiudere la rassegna con una citazione di Borsellino, che disse “Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo”

Queste parole del giudice Borsellino ci fanno capire come siamo noi giovani a dover prendere in mano la nostra vita ed alzare la testa. Sempre.

1992 idea atripalda

Siamo davvero felicissimi nel constatare la grande partecipazione all’evento. Nell’ex sala consiliare abbiamo contato circa 50 presenti, e di varie fasce d’età. Abbiamo sfatato un tabù, ovvero che tematiche di così grande importanza non suscitassero l’interesse dei cittadini. Ma così non è stato, e per questo possiamo solo dire GRAZIE a tutti i presenti.

LEGGI ANCHE: https://ideaatripalda.it/1992-2/