La soluzione è il confronto, facciamolo per Atripalda

Abbiamo ritenuto importante partecipare, parola alla cui siamo molto affezionati, alla conferenza stampa del gruppo consiliare di opposizione “Noi Atripalda”.

Non ci dilungheremo molto su ciò che “Noi Atripalda” ha riportato, poiché potrete trovare quanto detto su i quotidiani locali; approfitteremo di questo spazio per riportare alcune riflessioni su quello che ci auguriamo succeda. Ciò che a noi pare evidente è una viva diatriba tra la maggioranza e l’opposizione; su questo punto vogliamo soffermarci chiedendo ad entrambe le parti di mettere da parte i dissapori ed impegnarsi a lavorare nella stessa direzione.

Questo soprattutto su alcune tematiche importanti, come per l’appunto l’ambiente, punto che merita delle riflessioni condivise sia dalla due fazioni del parlamentino, sia dalla cittadinanza, con cui si potrebbero vivere momenti di incontro e confronto per conoscere ed approfondire le esigenze e i bisogni della città.

Proprio su questo punto chiediamo al Sindaco Giuseppe Spagnuolo e al Consigliere comunale con delega all’ambiente Costantino Pesca di convocare un’assemblea pubblica nella quale sia il gruppo consiliare “Noi Atripalda”, sia cittadini singoli ed associati, possano dire la propria su tale questione, e nel quale l’amministrazione spieghi fin dove abbia la possibilità di spingersi.

Come sempre, riteniamo che sia necessario prendere parte alla discussione e non demandare ad altri. Noi stessi prendiamo l’impegno di non creare critiche fine a sé stesse, ma di creare proposte concrete e percorsi costruttivi. Proposte e contributi sono elementi indispensabili per una discussione critica al fine di realizzare IDEE per la cittadinanza.